9. Colture in asciutta- Agroforestazione in risaia

🍀 La produzione che si può osservare in questa area permette la crescita di piante interessanti che interclude alle colture agrarie, (internamente e a margine delle risaie) filari destinate ad ospitare alberi e arbusti autoctoni (Agroforestry).

Il risultato è un sistema agricolo policolturale che alterna le coltivazioni sullo stesso terreno. La rotazione dei terreni con coltivazioni differenti dal riso come: miglio, avena, Lino, segale, fagioli dall’occhio, ecc… permettono al terreno di acquisire nutrienti differenti e negli anni ad autorigenerarsi senza necessità di interventi aggiuntivi da parte dell’uomo.

Queste colture in rotazione svolgono anche la funzione di “erbaio da seme per autoproduzione”. I periodi orientativi stagionali delle procedure colturali sono i seguenti:

> Fase di semina: metĂ  Agosto
> Emergenza (sviluppo giovani piante): metĂ - fine Agosto
> Piante adulte: Marzo/ Aprile anno successivo
> Sommersione NO: per la raccolta dei semi di erbaio le piante non vengono sacrificate per la coltivazione del riso, ma vengono lasciate andare a seme.
> Raccolta semi di erbaio: giugno/ luglio

Sinistra: Agroforestry in risaia. Destra: Fagioli all’occhio